Come non fare un Sito Web
7 errori tipici

web marketing

Web Marketing   •   ottobre 3, 2017

Oggi è importante per ogni azienda avere un Sito Web. Ma quali errori riscontriamo spesso nei siti che troviamo? Quali sono le caratteristiche che rendono un sito Web vincente? Ecco alcuni semplici spunti che ti consigliamo di controllare.

Ci imbattiamo spesso nel rifacimento di Siti Web, e restiamo stupiti di come sono presenti errori banali che possono essere corretti con semplici mosse.

Il primo errore di un Sito Web?

Non pensare al cliente finale. Questo è l’errore più grande e tragico che accomuna i siti web di poco successo. Molto spesso, sia nel B2B che nel B2C, troviamo siti molto complessi da comprendere. Noi diciamo sempre: “un sito (come un’app, come un software) deve poter essere compreso e navigabile dall’utente meno informato su quello che sei/che fai.”

Allora restiamo stupiti quando ci troviamo a fare il progetto di restyling di siti web con voci di menù e sotto-menù infiniti, una grafica poco chiara ed un layout non responsive. Ma è solo l’inizio, andiamo al dunque.

Ricorda:

  • Creare un progetto vincente

  • Dai un occhio alla concorrenza

  • Pensa al cliente finale

  • Rivolgiti ad un esperto

Errore #1: Title Page e Meta-Description

Il Tile Page o H1 è il testo visibile in primo piano, il primo che analizza il tuo browser, il primo che analizza Google. Molto spesso corrisponde alla keyword principale della pagina del tuo Sito, e ha la funzione di indicare al lettore di cosa si parla in quella pagina specifica. Il titolo principale non deve superare i 70 caratteri altrimenti, oltre ad essere poco chiaro per l’utente, è poco chiaro anche per Google che, in termini SEO, penalizzerà il posizionamento di quella pagina.

Stessa cosa vale per la Meta-Description: è quella parte di testo subito sotto il Title Page nei risultati della ricerca di Google. Vediamo ancora testi senza senso che terminano con “…” perché troppo lunga e quindi tagliata da Google. La Meta-Description non deve superare i 150 caratteri, deve essere chiara ed invitante: quasi una CTA (call-to-action).

Errore #2: Dominio in scadenza, non efficace o hosting lento

Un’altro aspetto poco considerato è il dominio. Per i motori di ricerca è importante che il tuo dominio non sia in scadenza, altrimenti darà privilegio a quelli dei tuoi concorrenti. Assicurati che sia rinnovato!

Avere un dominio efficace è importante. Certo, un sito istituzionale del tipo www.latuaazienda.it è importante, ma non sempre efficace. Se vendi prodotti di massa o servizi, sarà difficile entrare in competizione con aziende storiche o rinomate sul Web. Quindi puoi pensare di registrare anche un dominio a parola chiave, magari geografico, del tipo: www.iltuoservizio.milano.it

Inoltre, se il tuo sito Web è lento, il server non risponde quando c’è un sovraccarico di visite, è un grosso problema. Oltre a perdere quei potenziali clienti, perdi posizionamento sui motori di ricerca. Lascia stare i server che vendono alcune Web-agency: piuttosto affidati ad un buon hosting provider o, se hai una buona rete, crea tu stesso un server.

Errore #3: Layout Non Responsive

Ancora oggi facciamo restyling di siti web che non sono responsive. Ad oggi il 70% delle visite (a volte anche di più) proviene da dispositivi mobile come smartphone o tablet. Se il tuo sito non è ottimizzato per questi dispositivi, la maggior parte degli utenti chiuderà il tuo sito in meno di 5 secondi.

Risultato: statistiche sul sito negative, potenziali clienti persi e, anche in questo caso, sito penalizzato dai motori di ricerca!

Errore #4: Moduli di contatto lunghi

Ci capita spesso di trovare form di contatto molto complessi. Possiamo chiudere l’occhio se si tratta di un singolo modulo di prenotazione, magari collegato ad un CRM, o un preventivo personalizzato che fornisce un prezzo in anteprima: in questo caso ha senso. Ma trovare moduli in cui l’utente deve inserire quasi il suo codice fiscale per poter essere contattato è controproducente. Tanta fatica per arrivare al modulo, magari vuole veramente contattarvi, e gli fate inserire tutti quei dati? Probabilmente sarà perso…

Errore #5: Troppo testo, poche immagini scadenti

Il testo è sicuramente importante, anzi fondamentale per permettere il posizionamento su Google, ma non esagerate! Ci capita di trovare siti sviluppati in verticale con testi lunghissimi e disordinati. Altro grave errore: non hai pensato all’utente. Puoi anche aver scritto il contenuto più bello del mondo, ma nessuno lo leggerà. Concentrati sullo scrivere testi semplici e coincisi, di qualità e originali, affiancati sempre da immagini.

Fornisci al tuo Web master delle immagini professionali, non abbandonarlo nella disperata ricerca di immagini non tue!

Errore #6: Pop-up, musiche, advertising

Il tempo della pubblicità invasive è passato, mettiamoci una pietra sopra: non funzionano più. Agli utenti non piace vedere pop-up che si aprono in ogni pagina, messaggi di sconti e promozioni o altre informazioni che non ha cercato o richiesto. Piuttosto crea una pagina dedicata alle offerte o utilizza i social network per promuovere certe iniziative.

Le musiche o i video-advertising che partono in automatico: bocciati.

Errore #7: Non aggiornare il sito

Se vuoi veramente avere un Sito dinamico e che funzioni, non puoi pensare che lo faccia da solo. Magari sei riuscito a realizzare un Sito web dinamico e che converte gli utenti in clienti, ma poi non lo aggiorni.

Comprendiamo la difficoltà e il poco tempo a disposizione, per questo è sempre opportuno rivolgersi ad un’agenzia di Web Marketing seria e che sappia darti i giusti consigli o che programmi incontri periodici per aggiornare il tuo Sito Web.

Conclusioni

Di errori tipici ce ne sono molti altri, ma per ora ci fermiamo qua. Per realizzare un buon sito Web, rivolgiti sempre ad un esperto. Non lasciare mai al caso lo sviluppo di un sito, tienilo aggiornato. Ricorda che deve essere semplice e navigabile da ogni tipo di utente, quanto meno tra quelli target.

Non affidarti a sistemi che creano automaticamente il tuo sito, scegli il template giusto per te e personalizzalo ad-hoc. Il tuo sito non deve essere come quello di tutti gli altri, ma deve sapersi distinguere restando conforme a quelle poche regole che lo rendono efficace.

Categorie

Chatta con Mario

Meta

By | 2017-11-24T21:33:24+00:00 ottobre 3rd, 2017|Web Marketing|